FAQ2019-07-03T15:02:34+01:00

Domande e risposte

Dove far volare il modello?2019-07-03T15:06:57+01:00

Giocattolini cinesi a parte, un modello di medie dimensioni (150-170 cm di ala) richiede un prato di 500 x 200 metri almeno, privo di alberi, massi, acqua e animali (anche bipedi…!).

Richiede anche una pista di terra o erba rasata per poter decollare ed atterrare. Certo, con modelli piccoli si può decollare con lancio a mano e tuffarsi nell’ erba per atterrare; garantito che dopo 10 lanci il divertimento è finito. E’ inoltre necessario che il campo sia relativamente vicino al parcheggio dell’auto ( oltre al modello si devono trasportare vari accessori ) ma lontano da case, strade e luoghi abitati. E’ norma di buon senso inoltre stipulare una polizza per eventuali danni che si possono arrecare. Quindi il problema, specie per chi abita in città o in zone

Chi mi insegna a volare?2019-07-03T15:06:33+01:00

Tutto e’ possibile, anche imparare da soli, ma e’ difficile e spesso porta all’abbandono per … scoraggiamento. Inoltre si fanno errori che costano anche parecchi euro e che sono inevitabili senza esperienza. E poi….. volare da soli e’ anche noioso.

Quale modello?2019-07-03T15:06:05+01:00

Troverete vari modellisti che vi indicheranno il “miglior” modello per imparare.
Ascoltateli, ma seguite le indicazioni del vostro “istruttore”; alla fine sarà lui a far volare il modello e quindi deve ritenerlo adatto.

Elettrico o scoppio?2019-07-03T15:05:19+01:00

E’ come dire: bionde o brune? E’ questione di gusti. Sappiate che i costi si equivalgono (per un trainer), che per i modelli fino a circa 150cm di ala ormai la quasi totalità è elettrica , che l’elettrico è più semplice da far funzionare e non si sporca di olio, che lo scoppio e’ più realistico (rumore) e permette di volare senza ricaricare, che l’elettrico richiede una certa cura a casa per la gestione delle batterie e lo scoppio richiede di imparare a carburarlo. Se pensare di arrivare a maxi modelli (oltre i 2m di apertura) o raffinate riproduzioni cominciate con lo scoppio. Se sognate jet a turbina o plurimotori, iniziate con l’elettrico.

Una volta decisa la motorizzazione potrete cambiare col tempo e con altri modelli , ma una parte dell’investimento e dell’esperienza andrà perduta.
In ogni caso scegliete radio, servi, motori e batterie di qualità.
In primo luogo verranno riutilizzati per altri modelli , in secondo luogo il modello e’ una macchina abbastanza complessa dove un guasto o una imprecisione possono facilmente portare alla sua distruzione. Scegliete prodotti di marca e ampiamente utilizzati da altri modellisti, almeno all’inizio.

A che velocità vola un modello?2019-07-03T14:58:01+01:00

Dipende dal tipo, dalle dimensioni, dalla potenza del motore.

Come gli aerei veri ci sono modelli veloci che superano agevolmente i 200 km/h mentre altri tipi ,specialmente se leggerissimi o dotati di flaps possono “galleggiare” a velocità dell’ordine di 10-15 km/h. Un modello medio vola con velocità massime in volo orizzontale attorno ai 70-90 km/h e atterra attorno ai 10-20 km/h.

Che benzina si usa?2019-07-03T14:57:25+01:00

Normalmente si usa una miscela di alcool metilico ed olio sintetico o di ricino (15-18%).
Alcuni motori di grossa cilindrata (oltre i 20 cc) utilizzano normale benzina con piccole percentuali di olio.

Fino a che distanza può andare?2019-07-03T14:55:57+01:00

Il problema non e’ nella portata del radiocomando , e’ negli occhi :oltre una certa distanza non lo si vede più o meglio non si riesce più a capire in che posizione e’ e quindi non si riesce a pilotarlo.